giovedì 7 maggio 2015

WhatsApp: le ultime novità

Il 2015 è iniziato con molte novità per WhatsApp, dalle chiamate gratis all'integrazione con Facebook. Ma il mondo delle telefonate a costo zero aveva già i suoi pilastri, anche se WhatsApp regge molto bene il confronto.

chiamate gratis whatsapp
Tra le ultime novità di WhatsApp ci sono l'attivazione delle chiamate gratis e l'integrazione con Facebook.


WhatsApp è l'applicazione di messaggistica istantanea più celebre al mondo, acquistata l'anno scorso da Mark Zuckerberg. In questi ultimi mesi l'applicazione sta lanciando una novità dietro l'altra. Da qualche mese infatti WhatsApp ha attivato le chiamate gratis. Inizialmente il servizio funzionava solo su invito, ma presto è stato reso disponibile a tutti gli utenti Android e dopo qualche settimana anche per la versione iOS. Tra le ultime novità compare anche l'integrazione con Facebook, per il momento ancora in fase di sperimentazione. Vediamo brevemente le principali cose da tenere a mente per non avere spiacevoli sorprese telefonando con WhatsApp, quali sono le alternative per effettuare chiamate gratis e in cosa consiste l'integrazione con il social di Zuckerberg.

Chiamate gratis con WhatsApp e consumi

Chiamare con WhatsApp è gratuito, ma bisogna avere l'accortezza di controllare alcuni dettagli, altrimenti il conto della telefonata potrebbe essere molto salato. Se la chiamata avviene sotto rete wifi, non c'è consumo di traffico abilitato dal proprio operatore telefonico e quindi la chiamata è effettivamente gratuita. Se invece non siete sotto copertura wifi, WhatsApp consuma circa 540 KB al minuto. Un'ora di telefonata costa quindi all'incirca 30 MB di traffico. A quel punto dovete prestare attenzione al piano tariffario che avete concordato con il vostro operatore mobile.

Chiamare gratis... cosa scegliere?

chiamate gratis whatsapp
Ad offrire la possibilità di effettuare chiamate gratis, ci sono anche Skype, Viber e Hangouts.


Attivando le chiamate gratis, WhatsApp ha sfidato i leader del settore, primo fra tutti Skype. Secondo i dati emersi da alcuni test, WhatsApp assorbe meno dati degli altri servizi e permette un'ottima qualità vocale. La medaglia d'argento va invece a Hangouts, che ha una buona qualità di chiamata. Skype e Viber invece hanno performance meno buone, in quanto il loro consumo sfora gli 800 KB al minuto. Inoltre entrambe le app hanno una qualità di chiamata inferiore rispetto a WhatsApp e Hangouts. L'unico punto negativo per WhatsApp per il momento è che è un servizio disponibile solo per smartphone, mentre Hangouts, Skype e Viber sono disponibili anche nella versione desktop.

WhatsApp arriva anche su Facebook

facebook integra whatsapp
Facebook ha deciso di integrare l'icona di WhatsApp, anche se per il momento è ancora un test.


L'anno scorso Facebook ha acquistato WhatsApp per la cifra record di 19 miliardi di dollari e adesso ha reso disponibile per Android la versione mobile test che prevede l'integrazione delle due piattaforme. A quanto pare sarà disponibile una funzione che permetterà di inviare via WhatsApp i contenuti postati su Facebook. Detto in altri termini, sotto al proprio status, accanto alle opzioni Mi Piace, Commenta e Condividi, apparirà anche l'icona di WhatsApp. Secondo voci di corridoio pare che Zuckerberg stia lavorando anche alla possibilità di inviare messaggi da Messanger a WhatsApp e viceversa. Non ci resta che attendere.

WhatsApp quest'anno ha visto tante novità, dalle chiamate gratuite all'integrazione con Facebook, per il momento ancora in fase sperimentale. E voi, avete già iniziato a chiamare gratis con WhatsApp? Usate qualche altra piattaforma per telefonare a costo zero?



Photocredits:

3. Wired